Venerdì 15 maggio alle 17:40 Elvio Dardanelli ci parlerà delle sue immersioni oltre i 2.000 metri d’altezza, nelle acque dei laghetti dove cielo e acqua si confondono fino a diventare una cosa sola.

carbone'29.08.09 quota 2800 mt. 044Elvio Dardanelli nasce, vive e lavora a Cuneo.
Dopo la speleologia, si dedica al canyoning e alla subacquea.
Si immerge un po’ dappertutto fin dal 1980, anno in cui fa propria la didattica Fipsas, diventando istruttore di varie specialità (nitrox, trimix, rebreather, ghiacci, alta quota, speleosub …) e poi anche commissario federale A.R e di ghiacci/quota.
Profondamente innamorato delle montagne e dei laghi d’alta quota, da circa 15 anni si immerge proprio lassù, dove cielo e acqua si confondono fino a diventare una cosa sola.
Al suo attivo ha l’esplorazione di circa 250 laghi oltre i 2.000 metri d’altezza sulle Alpi italiane e francesi e un centinaio di migliaia di metri di dislivello percorsi in salita, con tutta l’attrezzatura al seguito per raggiungere i luoghi di immersione.
Con la casa editrice Olimpia ha pubblicato il libro “Immersioni in alta quota” nel 2005 e con la casa editrice la Mandragora il “manuale federale Fipsas d’immersione in quota” nel 2013.
Lo caratterizzano determinazione assoluta, impegno e consapevolezza. La fatica da sopportare è tanta, ma forse tutta questa fatica non è altro che la ricerca di se stessi e dei propri limiti, pur sapendo che l’orizzonte, come l’utopia, sono e resteranno comunque irraggiungibili.

Laghi Lausfer

Laghi Lausfer

laghi di Vens

laghi di Vens

laghi di Vens

laghi di Vens

Condividi