Promossa da Trieste Sommersa Diving, associazione senza fini di lucro, la manifestazione intende proporsi sempre più fortemente come punto di riferimento delle attività per il mare sul mare e del mare dell’intero Nord Est. Prevede eventi e incontri che coinvolgono le principali figure professionali che ruotano attorno al mare in vari ambiti quali trasporti, cantieristica, subacquea professionale e ricreativa, ricerca scientifica ambiente, sport acquatici e, naturalmente, turismo e promozione del territorio.

Particolare attenzione viene riservata al mondo delle scuole con il coinvolgimento diretto degli studenti sia di lingua d’insegnamento italiana che slovena in un’ottica di collaborazione transfrontaliera sempre più stretta tra i paesi contermini che si affacciano sul mare.
Oltre ai seminari di carattere scientifico e informativo, anche quest’anno verranno proposti il Trofeo internazionale di fotografia subacquea “Città di Trieste”, varie esibizioni sportive, una pulizia dei fondali e dimostrazioni di salvataggio in mare con l’ausilio di unità cinofile.

Particolare attenzione viene rivolta alla disabilità con un progetto dedicato alla formazione degli istruttori per l’accompagnamento in mare di soggetti non vedenti o con difficoltà motorie.

Tra gli obiettivi, quello di evidenziare le capacità tecnologiche raggiunte dalle industrie presenti sul territorio e le possibili ricadute occupazionali che tali processi generano, rimarcando le tradizioni che hanno sempre contraddistinto nel mondo per valori lavorativi progettuali la città. Numerosi e prestigiosi i relatori che si alterneranno all’interno dei seminari, che prevedono interventi di Operatori Tecnici Subacquei sul trasporto marittimo di merci, il turismo da crociera e la cantieristica.

L’evento porrà in evidenza le peculiarità di Trieste e del suo territorio, dal mare al Carso, proponendosi come vetrina privilegiata per ambiente, professionalità, prodotti tipici, cultura e tradizioni locali.

Condividi