Giunge alla quarta edizione l’evento Mare Nordest. Focus su lavoro e divertimenti.

Si fa presto a dire mare. C’è il mare del turismo e il mare dei cantieri. Il mare che trasporta merci e quello dei tesori sommersi. Il mare che divide ma che può anche unire. C’è il mare da pulire e preservare. E poi da fotografare.

Saranno queste alcune delle istantanee marinare che l’evento “Un mare di realtà. Lavoro, progetti e divertimento” proporrà al pubblico, dal 15 al 17 maggio 2015, nell’ambito della quarta edizione di Mare Nordest, a Trieste. La manifestazione si svolgerà nel cuore della città, snodandosi negli spazi fronte mare attorno alla Stazione Marittima (molo Bersaglieri) e al bacino San Giorgio (tra molo Bersaglieri e molo Pescheria).

locandina500Nato quattro anni orsono, Mare Nordest è un progetto della Trieste Sommersa Diving (TSD) associazione senza fini di lucro che si sta distinguendo nel panorama triestino per iniziative capaci di attrarre e coinvolgere un vasto pubblico. I tre soci fondatori – Roberto Bolelli, Alessandro Damico ed Edoardo Nattelli – sono tre pasionari impegnati da anni nella diffusione della cultura del mare, che declinano in tutte le sue possibili sfumature a beneficio dei molti possibili utenti.

Con la quarta edizione di Mare Nordest, TSD offre un programma articolato su piani e chiavi di lettura diversi, ponendo l’accento sulla capacità che il mare ha di unire, più che di dividere. Come spiega Roberto Bolelli, presidente di TSD: “Vogliamo creare momenti d’incontro per gli appassionati del mare, presentando attività legate a commercio e ricerca, sia della nostra regione che delle vicine Austria, Slovenia e Croazia, e addirittura di paesi come Malta e Turchia. Ma offriremo anche una panoramica sulle diverse attività subacquee lavorative e sportive”.

Il mondo del lavoro marino avrà infatti uno spazio dedicato. Interverranno Operatori Tecnici Subacquei che si sono impegnati su piattaforme e in cantieri come quelli della Costa Concordia, ma ci saranno anche interventi di esperti di trasporto marittimo di merci, sulla ripresa del turismo da crociera, sulla cantieristica e sull’itticoltura.

Il binomio mare e giovani è quasi d’obbligo, e non è un caso se il mondo della scuola sarà chiamato a dare un contributo partecipativo all’evento. Dice ancora Bolelli: “Abbiamo organizzato il concorso pittorico Pulire il mare con un tocco di colore, mentre per le scuole elementari e medie della provincia di Trieste sono previste visite guidate all’Acquario cittadino, che il Comune metterà gentilmente a disposizione come già in passato”.

Oltre alla fotografia subacquea (Concorso Fotografico Moreno Genzo), sono previste anche esibizioni di moto d’acqua, pulizia di fondali, dimostrazioni di apnea e salvataggio in mare con cani. La manifestazione si chiuderà con una tavola rotonda sull’attività subacquea, con la partecipazione di scuole, club e appassionati provenienti dalle vicine Austria, Slovenia e Croazia.

“Mare Nordest è ormai diventato un appuntamento atteso da più parti”, commenta Edoardo Nattelli, segretario di TSD. “Ma il nostro vero sogno è realizzare il Parco Navale di Trieste. È un progetto in cui crediamo fermamente, che potrà dare ricadute positive alla città. Come sta accadendo in molti altri paesi, forse più lungimiranti del nostro”.

Il programma completo sarà consultabile su questo sito.

(Cristina Serra)

Condividi